Marco Toma

Consegue, presso il conservatorio “G.Nicolini” di Piacenza, il diploma di primo livello in canto lirico, sotto la guida della professoressa Maria Laura Groppi.

Studia, nel 2002, liederistica con il pianista tedesco Konrad Richter.

Nel 2003 è protagonista nel musical “il fantasma dell’opera” a Piacenza, e sempre nello stesso anno è Tony in West Side Story. Nell’anno successivo viene scritturato per il ruolo del “Che”nel musical “Evita”.

Nell’opera ha debuttato nel ruolo di Fenton nel Falstaff di G.Verdi nel teatro di Castel San Giovanni e l’anno successivo è Riccardo in “Un ballo in maschera” a Piacenza, sempre di G.Verdi.

Ha coperto anche vari ruoli nell’operetta, da Plutone nell’ “Orfeo all’inferno” di G. Offenbach a Camillo de Rossillon nella “Vedova allegra”.

Ha tenuto e prosegue l’attività concertistica proponendo arie d’opera e romanze, oltre a concerti di musica Tango.

Collabora con la corale “San Colombano” di Santa Giuletta per l’interpretazione di brani religiosi e ha formato un trio musicale (voce,contrabbasso,pianoforte e fisarmonica), il “Contemilongatrio”, con il quale interpreta le canzoni degli anni 40, 50 e 60.

Studia e si perfeziona con il maestro Enrico Zucca.